Corrado Margutti (1974-)
Seira d'istà


video su youtube Video dal vivo 15/07/2017, Fenestrelle (TO), Chiesa Parrocchiale S. Luigi IX, Re di Francia
audio Registrazione dal vivo 15/07/2017, Fenestrelle (TO), Chiesa Parrocchiale S. Luigi IX, Re di Francia
audio Registrazione dal vivo 23/06/2017, Torino, Chiesa Madonna di Pompei
audio Lettura
audio Lettura della traduzione in italiano
audio Miami University Chamber Singers

Esecuzioni recenti della Corale Roberto Goitre:

23/06/2018 Torino, Museo Egizio - Io sono benvenuto
16/06/2018 Chiesa Parrocchiale di Saint-Vincent - 1ª rassegna Coro Saint-Vincent
18/11/2017 Sant'Ambrogio di Torino, Chiesa di San Giovanni Vincenzo - Concerto polifonico
05/11/2017 Torino, Chiesa di Santa Teresa d’Avila - Vengo dall'amore
22/10/2017 Moncrivello, Santuario della Beata Vergine del Trompone - Prière
21/10/2017 Chieri, Chiesa dei Santi Bernardino e Rocco - Voci in coro per "La mamma e il suo bambino"
15/07/2017 Fenestrelle (TO), Chiesa Parrocchiale S. Luigi IX, Re di Francia - Concerto corale
23/06/2017 Torino, Chiesa Madonna di Pompei - Prière, concerto corale

Testo

Sèira d'istà 'n tla Vall'Òrch
Primo Goglio

Sèira d'istà an mes al verd ëslongà,
a contemplé an cel le stèile barivele,
scoté 'l bel cant dij grij annamorà,
sté 'ncantà dal berlusé dle lusentèle.

Amiré la lun-a e ij sò rifless d'argent,
sente rompe 'l silensi tant profond,
dai rumor dla Val portà dal vent…
Dësmentié n'atim j'oror 'd cost mond.

Avèj piasì d'esse, tra 'l bel Canavèis
e le montagne dël Gran Paradis,
andoa a j'è la tèra dle toe rèis
andoa a j'è la tèra dël tò car pais.

Circondà da na così bela armonìa,
mentre ët passo për la ment 'sti vers,
sent-se cit, pì cit che na furmija
an confront a 'n così inmens univers.

Traduzione

Sera d'estate in Valle Orco
Primo Goglio

Sera d'estate, in mezzo al verde sdraiato,
a contemplare in cielo le stelle birichine,
ascoltare il bel canto dei grilli innamorati,
restare incantato dal brillare delle lucciole.

Ammirare la luna e i suoi riflessi d'argento,
sentire rompere il silenzio così profondo,
dai rumori della valle portati dal vento.
Dimenticare un attimo gli orrori di questo mondo.

Aver piacere di essere tra il bel Canavese
e le montagne del Gran Paradiso,
dove c'è la terra delle tue radici,
dove c'è la terra del tuo caro paese.

Circondato da una così bella armonia,
mentre ti passano per la mente questi versi,
sentirsi piccolo, più piccolo di una formica
in confronto a un così immenso universo.