Claude Debussy (1862-1918)
Trois chansons de Charles d'Orléans I. Dieu! Qu'il la fait bon regarder


link esterno Ensemble Aedes
midi MIDI di insieme
pdf Partitura

Esecuzioni recenti della Corale Roberto Goitre:

12/10/2013 Torino, Salone Luini - Concerto in favore della Missione Jangany - Canzoni e chansons: modi diversi di cantare il '900
07/07/2013 Avigliana, Chiesa di Santa Maria Maggiore - Concerto d'estate - Canzoni e chansons: modi diversi di cantare il '900
06/07/2013 Fenestrelle (TO), Chiesa Parrocchiale di San Luigi IX - Concerto d'estate - Canzoni e chansons: modi diversi di cantare il '900
11/06/2013 Torino, Chiesa di Santa Cristina - "Le silence" - Concerto di musica sacra
19/12/2012 Moncalieri, Carmelo S. Giuseppe - Omaggio alla Beata Maria degli Angeli
18/12/2012 Torino, Scuola Media Alberti - Concerto natalizio
20/10/2012 Torino, Ospedale Molinette, Aula Magna Dogliotti - Concerto per la IV Giornata Nazionale AVO (Associazione Volontari Ospedalieri)
26/09/2010 Sant'Ambrogio di Torino, Cappella di San Rocco - Chansons francesi
14/05/2010 Torino, Chiesa del Santo Sudario - Chansons francesi - Per la rassegna Lunchtime Concerts

Testo

[Charles d'Orléans, 1394-1465]

Dieu! qu'il la fait bon regarder
la gracieuse bonne et belle;
pour les grans biens que sont en elle
chascun est prest de la loüer.
Qui se pourrait d'elle lasser?
Toujours sa beauté renouvelle.
Par de ça, ne de là, la mer
nescay dame ne damoiselle
qui soit en tous bien parfais telle.
C'est une songe que d'y penser:
Dieu! qu'il la fait bon regarder.

Traduzione

Dio! Quanto fa bene guardarla
quanto è graziosa, buona e bella;
per tutte le virtù che sono in lei
ognuno è pronto a lodarla.
Chi potrebbe stancarsi di lei?
Sempre rinnova la sua bellezza.
Né di qua né di là dal mare
conosco dama o damigella
così perfetta in tutte le virtù.
E' un sogno pensarci.
Dio! Quanto fa bene guardarla.