Corrado Margutti (1974-)
Trois chansons - III. La chanson de l'alouette

Esecuzioni recenti della Corale Roberto Goitre:

23/06/2018 Torino, Museo Egizio
16/06/2018 Chiesa Parrocchiale di Saint-Vincent
15/12/2013 Torino, Chiesa Parrocchiale di S. Maria Consolatrice e S. Massimo
12/10/2013 Torino, Salone Luini
07/07/2013 Avigliana, Chiesa di Santa Maria Maggiore
06/07/2013 Fenestrelle (TO), Chiesa Parrocchiale di San Luigi IX
04/05/2013 Torino, Chiesa di Santa Giulia
18/12/2012 Torino, Scuola Media Alberti
20/10/2012 Torino, Ospedale Molinette, Aula Magna Dogliotti
12/06/2012 Torino, Conservatorio
10/12/2011 Verrayes (AO), Chiesa Parrocchiale di Diemoz
24/11/2011 Moncalieri, Carmelo S. Giuseppe
24/09/2011 Moncalieri, Chiesa Collegiata di Santa Maria della Scala
25/06/2011 Torino, Auditorium del Lingotto
22/05/2011 Torino, Salone Luini
26/09/2010 Sant'Ambrogio di Torino, Cappella di San Rocco
14/05/2010 Torino, Chiesa del Santo Sudario

Testo

[Nino Costa]

Qu'est-ce-que c'était, je ne sais pas
ou bien je le sais. C'était
la chanson de l'alouette.

C'était la lune qui fuyait
avec sa paleur de grisette?
Ou l'aube toute blanche qui sortait
de sa couche de violettes?

Mais dans mon choeur je sentais
une émotion douce et muette
comme une tendresse de fillette
qui rêve son premier baiser.

Et je songeai à bien de choses:
à ma jeunesse qui s'en va
avec ses épines et ses roses,
à son amour si parfait,
à sa petite bouche si coquette.

Traduzione

[Nino Costa]

Che cos'era, non lo so
anzi lo so. Era
la canzone dell'allodola.

Era la luna che fuggiva
con il suo pallore di sartina?
O l'alba bianca che usciva
dal suo letto di violette?

Ma nel mio cuore io sentivo
un'emozione dolce e muta
come una tenerezza di ragazza
che sogna il suo primo bacio.

E io sognavo molte cose:
la mia giovinezza che se ne va
con le sue spine e le sue rose,
il suo amore così perfetto,
la sua boccuccia così civettuola.